Home » News e Leggi » DPCM 1 aprile 2020: misure di contenimento prorogate fino al 13 aprile

DPCM 1 aprile 2020: misure di contenimento prorogate fino al 13 aprile


04/10/2022

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato nella serata del 1 aprile 2020 il dpcm (decreto del presidente del Consiglio) che proroga al 13 aprile le restrizioni per l’emergenza coronavirus.

(Regioni.it 3812 - 02/04/2020) Dopo questa prima fase emergenziale si prospetta una fase 2 di inizio del superamento della crisi da coronavirus, per poi passare alla fase 3 di uscita. E’ quanto annunciato nel corso di una conferenza stampa dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, prorogando comunque le misure fino al 13 aprile e motivando che non si deve abbassare la guardia visto che il contagio è ancora stabile nella sua diffusione: “se molliamo ora gli sforzi saranno stati vani”.  E il capo della Protezione Civile Borrelli rilancia: scordatevi Pasqua e Pasquetta.
Quindi nessun allentamento della misure anti-coronavirus, per ora non cambia nulla.
Conte avverte che non c'è ancora una decisione per il dopo: si entrerà nella fase 2 solo quando gli esperti lo diranno e solo a partire da alcuni settori. Quanto alle misure economiche, Conte torna sul dl per assicurare liquidità alle imprese - che si spera di portare alCdM già venerdì prossimo - e poi sul varo, che si auspica primadi Pasqua, di una sorta di manovra di nuove misure rilevanti.
La 'fase 2' sarà 'di convivenza con il virus', 'per poi passare alla fase 3 di uscita dall'emergenza e di ripristino della normalità. Presto, dice Conte, per parlare di una chiusura fino ai primi di maggio e il Consiglio dei ministri di venerdì dovrebbe esaminare anche un decreto con le misure per concludere l'anno scolastico.
Pertanto si lavora anche al decreto con le misure urgenti per dare liquidità alle imprese: “una leva in grado di liberare risorse per 500 miliardi”. Si annuncia anche l'aumento a 800 euro del bonus per gli autonomi e il reddito di emergenza.
Il ministro del Lavoro e delle politiche sociali Nunzia Catalfo parla del 'reddito di emergenza': “non l'ho dettagliato perche' sto elaborando in questo momento la proposta, ma comunque si trattera' di una proposta che verra' inserita nel decreto di aprile e riguardera' tutti coloro che sono rimasti fuori dagli indennizzi o da altre tipologie di sostegno al reddito, da cassa integrazione o reddito di cittadinanza.
 
la pubblicazione del DPCM in Gazzetta Ufficiale  https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/04/02/20A01976/sg